PROGETTO STACCO VENEZIA: servizio di trasporto sociale gratuito tel. 041 3023178


Progetto Stacco

Al via il Progetto “Stacco Venezia”

Segreteria attiva dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 , al n. 041 30 23 178

Il Progetto “STACCO Venezia” si inserisce in un contesto di esperienze già consolidate e finanziate dalla Regione del Veneto destinate al trasporto di soggetti svantaggiati in un sistema di rete territoriale. Tale progetto dà seguito al primo progetto STACCO (attivato per il biennio 2015/2016) ed è incentrato sull’erogazione gratuita di un servizio di trasporto e accompagnamento diretto a persone che si trovano ad affrontare diversi tipi di fragilità, quali:

  • disabilità certificate;
  • condizioni di grave difficoltà fisiche, motorie o psichiche;
  • mancanza di rete sociale (familiare e amicale);
  • mancanza di servizi pubblici raggiungibili o dei mezzi necessari al trasporto;
  • povertà economica.

I soggetti rientranti nelle categorie di cui sopra possono richiedere l’attivazione del servizio per le seguenti motivazioni:

  • cure riabilitative e terapie mediche non rientranti in ambito di trasporto sanitario;
  • attività di socializzazione ludico/ricreative laddove non vi siano altri strumenti (convenzioni, accordi, etc.) già previsti dalle amministrazioni locali;
  • effettuare pratiche d’ufficio e/o burocratiche;
  • accompagnamento ad attività educative e/o formative;
  • accompagnamento per la partecipazione a progetti personalizzati e/o specifici data la condizione di fragilità affrontata.

In riferimento al progetto citato, la Regione del Veneto – con D.G.R. n. 2012 del 6 dicembre 2016 – ha disposto un finanziamento di € 70.000,00 in favore del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della Provincia di Venezia (CAVV) quale capofila del progetto. Tale ente può inoltre avvalersi – in qualità di soggetto controllore – del supporto tecnico del Centro di Servizio per il Volontariato della Provincia di Venezia (CSV) e di un partenariato che, ad oggi, annovera 7 soggetti tra associazioni e coordinamenti provinciali, i quali hanno a loro volta attivato più di 100 volontari per l’erogazione del servizio sui tutto il territorio metropolitano.

Il servizio consiste nel trasporto e accompagnamento dell’utente presso le strutture mediche e socio-sanitarie e non, luoghi di aggregazione o presso uffici al fine di effettuare visite mediche, esami e controlli pratiche di ufficio e attività ludico-ricreative. Nel caso l’utente necessiti di un accompagnatore personale durante il viaggio, la richiesta dovrà essere presentata al momento della prenotazione del servizio. L’associazione provvederà secondo le disponibilità del proprio gruppo di volontari. L’accompagnatore seguirà l’utente durante tutto il percorso di viaggio e di cura. Se l’associazione mette a disposizione un accompagnatore, egli seguirà l’utente per tutto il percorso di cura, oltre che nel viaggio.

Ulteriori informazioni sul servizio di trasporto e accompagnamento

Trasporto a chiamata: servizio di trasporto e accompagnamento verso strutture mediche, socio-sanitarie, di assistenza, aggregazione e accoglienza. Il servizio è svolto su richiesta dell’utente, in base ad un’esigenza occasionale e secondo le necessità dallo stesso espresse. Nel caso in cui la richiesta di trasporto e accompagnamento sia compatibile con la richiesta presentata da un altro utente, i viaggi potranno essere gestiti in modo congiunto.

Trasporto programmato: servizio di accompagnamento e trasporto verso strutture mediche, socio-sanitarie per cicli di terapie, verso luogo di lavoro o presso istituti scolastici, verso luoghi di assistenza e accoglienza. Il servizio è svolto sulla base di un programma/calendario di cure e interventi presentato dall’utente. Nel caso in cui il programma/calendario sia compatibile con quello presentato da un altro, i viaggi potranno essere gestiti in modo congiunto.

Il servizio è svolto, di norma, all’interno della singola provincia. Eventuali richieste di trasporto fuori provincia dovranno essere specificatamente concordate con largo anticipo. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Possono richiedere il servizio i cittadini residenti in provincia di Venezia. Il servizio è rivolto a tutte le persone anziane e/o disabili con oggettive difficoltà motorie o psichiche. È riservata particolare attenzione alle persone anziane e/o disabili che vivono sole, che presentano difficoltà di deambulazione e non sono del tutto autonome nell’uso di mezzi pubblici.

L’attivazione del servizio prevede:

  • telefonata del richiedente alla Segreteria di STACCO VENEZIA, attiva dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 , al n. 041 30 23 178.
  • al momento della prenotazione l’utente rilascia i suoi dati anagrafici e dettaglia la sua esigenza spiegando le motivazioni del viaggio richiesto. La segreteria di STACCO VENEZIA richiederà alcune informazioni utili alla miglior programmazione del servizio di trasporto e accompagnamento.
  • entro 48 ore dalla richiesta dell’utente, la Segreteria di STACCO VENEZIA darà conferma della possibilità di effettuare o non effettuare il trasporto nei termini e nella data richiesti.

Le richieste dovranno pervenire alla Segreteria almeno 3 giorni prima rispetto alla data prevista per il viaggio. Compatibilmente con la disponibilità dei mezzi e dei volontari, potranno essere accettate anche prenotazioni effettuate con minor anticipo. Al verificarsi di eventuali imprevisti o inconvenienti tecnici l’associazione resasi disponibile ad effettuare il servizio avvertirà tempestivamente la Segreteria di STACCO che ne darà notifica all’utente. La durata del viaggio è commisurata al tragitto da percorrere e alle esigenze di permanenza dell’utente presso le strutture di destinazione. Nel caso di visite particolarmente lunghe (2h) l’autista potrà lasciare l’utente presso la struttura di destinazione e tornare successivamente per effettuare l’accompagnamento a casa.

SCARICA LA Brochure-STACCO-Venezia